martedì 6 marzo 2012

Honda CB750 SS Street Track

Scovata per caso mentre ero alla ricerca di un Tenerè, ecco le foto e la storia di una riuscita trasformazione in stile street tracker.
Il suo proprietario, Mauro, ha contattato il preparatore padovano Alessandro Ganzetti dopo aver ammirato una sua special pubblicata su Motociclismo numero 9 del 2010, in un articolo dedicato ad una Yamaha XS500 trasformata da Ganzetti e testata per l'occasione da Marco Belli.
Dopo averne parlato con Alessandro e concordato la realizzazione di una special, Mauro ha dovuto cercare la moto che lui gli aveva consigliato e cioè una Honda CB750 Super Sport. Ne ha trovata una in Sardegna e l'ha portata sul “continente”, affidandola alle magiche mani di Alessandro.
La moto è datata 1978 ed è stata per l’occasione completamente smontata vite per vite e ridotta all’osso; il motore è stato sabbiato e verniciato a polvere, mantiene i carburatori originali dotati di filtri conici. Nella vista frontale si nota un faro “nastrato” della Yamaha Tricker 250 che spunta dalla tabella porta numero, l’assenza del parafango anteriore e la protezione  per gli steli forcella.  La strumentazione è stata completamente eliminata, dietro la tabella c’è solo un piccolo display con poche spie, la sella è monoposto con il posteriore rialzato in pieno stile anni '70, il parafango posteriore è stato realizzato artigianalmente e sotto è stato saldato un tubo per poter alloggiare il fanale posteriore. I fianchetti ospitano il serbatoio dell'olio e l'alloggiamento della batteria; le frecce sono a led, i collettori di scarico sono stati nastrati con una garza resistente al calore accuratamente legata con filo di ferro, le pedane del passeggero sono state eliminate mentre quelle anteriori sono state sostituite.
Eccellente anche la scelta cromatica, sia per il telaio che per il complesso serbatoio-fianchetti-codino.
Potrete scoprire tanti altri dettagli ammirando le foto di questa meraviglia, ma vi assicuro che dal vivo è ancora meglio, soprattutto accesa... 


Foto per gentile concessione di Mauro