domenica 11 marzo 2012

XT600 Dirt Rad

XT: un mito iniziato nel 1976 e declinato negli anni in varie cilindrate, cilindri e versioni.
Questa è una XT600 del 1989, che nelle mani degli spagnoli di Radical Ducati ha potuto trovare nuova vita.
La moto è stata sostanzialmente modificata in vista della partecipazione a Metamofosis Masiva, manifestazione che si terrà a Madrid questa primavera e che è dedicata alle trasformazioni su base monocilindrica ispirate allo slogan “menos es más”.
Via la forcella originale, sostituita con una di una FZR600 e al posteriore un ammortizzatore Hagoon al posto del mono originale. Manubrio Rizoma, manopole Domino e leve O24 regolabili e anti rottura, pompa del freno anteriore di una Ducati S4R con tubazioni Frentubo, dischi Braking, ruote da 18" con raggi Akront e pneumatici Pirelli Skorpion, parafanghi artigianali in alluminio all'anteriore e in fibra di carbonio al posteriore, serbatoio di una Ducati 250 Deluxe del 1970, sella di un Bultaco Pursang (siamo pur sempre in Spagna), luce posteriore Lucas replica e anteriore da un Puch Minicross 50, serbatoio dell'olio Wolfman fatto a mano così come lo scarico 2 in 1, abbinato ad un terminale Spark GP.
Restiamo in attesa di un video nel quale la si possa ammirare in azione!